La Compostiera

La Compostiera
La compostiera è un contenitore adatto a favorire la decomposizione aerobica della frazione organica dei rifiuti solidi urbani, ma non solo….Per il vostro giardino è consigliabile avere uno spazio sufficiente di 10-20 mq per poter lavorare con comodità. L’estensione precisa da calcolare per quest’area dipenderà dalla quantità di rifiuti che si intende compostare. Il prodotto che si ottiene è il compost. La conformazione della Compostiera è pensata per favorire l’ossigenazione del materiale organico.

L’uso della Compostiera
La Compostiera permette di ottenere un prodotto di qualità attenendosi a poche e semplici avvertenze, qui di seguito:

  1. Posizionare la compostiera in un angolo del giardino parzialmente ombreggiato, riparato dall’insolazione diretta e dal vento.
  2. Deve essere sufficientemente distante dall’abitazione pur garantendo la facilità di accesso, specialmente nei mesi invernali.
  3. Non inserire nella Compostiera materiali non biodegrabili, quali metalli, plastica, vetro, ect..
  4. Inserire nella Compostiera legname, solo se triturato; questo per accorciare i tempi di decomposizione.
  5. L’aggiunta in “modo eccessivo” di materiali particolari, esempio troppa erba, troppi rifiuti di cucina, troppi residui legnosi, e qualsiasi altro prodotto non aiuta a conferire la massa in fermentazione per avere una notevole porosità, quindi struttura soffice. Quest’ultima favorisce la penetrazione dell’aria, migliorando il processo di degradazione e riducendo i pericoli di formazione di cattivi odori e percolati.
  6. L’introduzione dei rifiuti deve avvenire attreverso l’apertura superiore.
  7. Nel caso di utilizzo di sacchetti biodegradabili evitare che questi restino chiusi all’interno della Compostiera.
  8. Rimuovere periodicamente il materiale, in quanto il compostaggio necessita di ossigeno, altrimenti la sostanza organica marcisce.
Risultato finale
Il compost in maturazione non deve essere né troppo umido da gocciolare, tantomeno essere troppo secco.
Se il livello di umidità non è ottimale è possibile correggerlo attraverso piccoli e semplici interventi:
per inumidire: aggiungere un pò alla volta piccoli quantitativi di acqua con un innaffiatoio.
per ridurre l’umidità: aggiungere materiale secco, esempio: segatura o cenere, oppure è possibile anche svuotare la Compostiera favorirne l’asciugamento.Compostiera Fai da Te!
Il modo più semplice per realizzare una Compostiera è quello di prendere 4 pallet, legarli assieme per formare un cubo di circa un metro di lato. La Compostiera può essere fatta di plastica, ma esistono diversi modelli artigianali autocostruiti in legno e metallo. Esiste anche la tecnica del Cumulo. Per il Compostaggio dei
rifiuti il cumulo è più che sufficiente e garantisce gli stessi risultati finali della compostiera. Il cumulo, inoltre, non costa nulla!

Modelli di Compostiera
Sono ormai presenti nel mercato, diversi modelli di Compostiere il cui prezzo mediamente si aggira dai 70 ai 120 €.
Si possono trovare in varie forme:
- Cilindriche
- Esagonali
- Quadrate, con la possibilità di scegliere differenti capacità.Tutti questi modelli sono completi di coperchio superiore, rimovibile per il riempimento e lo svuotamento del materiale, quindi con l’apertura inferiore per l’estrazione del compost maturo.

Lascia un Commento